Scutigera: la predatrice di casa

Scutigera: la predatrice di casa

Un animaletto curioso e molto interessante. Spesso è poco considerato e, il più delle volte, è temuto ed eliminato per il suo aspetto non molto rassicurante: la scutigera (Scutigera coleoptrata). Questo artropode, che non è un insetto bensì un miriapode appartenente alla classe dei chilopodi (centopiedi), è un abitante comune nelle nostre case (specialmente in cantine e garage). Ha abitudini notturne e si rifugia in nicchie buie ed umide. È possibile riconoscerlo per le lunghe zampe (15 paia negli adulti) e per le lunghissime antenne che utilizza durante le sue scorribande notturne su muri e pavimenti. Ha una predilezione per ragni, scarafaggi, termiti, cimici, pesciolini d’argento e zanzare. Con grande agilità le afferra e inietta loro il veleno (con le forcipule, zampe anteriori modificate).

Tuttavia, nonostante l’apparente aggressività, è un artropode innocuo per l’uomo e gli animali domestici. Al contrario, risulta essere un prezioso alleato contro ospiti nocivi e sgraditi che vivono in casa nostra.

Una scutigera si gusta un ragno ballerino appena catturato.

Le scutigere sono longeve e vivono anche fino a 7-8 anni! Nel caso ne trovaste una è buona norma non ucciderla e se proprio non la volete far gironzolare per casa, raccoglietela con un piccolo contenitore e liberatela sul balcone o fuori dalla finestra. Potrà continuare la sua opera di disinfestatrice in tutta tranquillità!

di Vincenzo Di Michele

NatuReporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *