Il giardino segreto

Uno dei grandi classici della letteratura inglese è “Il giardino segreto” di Frances Hodgson Burnett: protagonisti sono due ragazzini, Mary – viziata e bruttina – e Colin – dispotico e malaticcio – che, a contatto con la natura e con il giardino segreto di cui iniziano a prendersi cura, lentamente escono dall’egoismo che li caratterizza ritrovando la gioia di vivere, rifiorendo loro insieme al giardino.

A fare da sfondo alla storia è l’infinita brughiera inglese

miglia e miglia di terra selvaggia su cui non cresce nulla salvo erica e ginestra

una terra che via via rinvigorisce i due ragazzini, cancellando i loro “brutti pensieri” e i loro folli attacchi di malumore. Il fulcro della storia è infatti la metamorfosi dei due, che avviene dopo il primo “no” ricevuto da entrambi e che prosegue intensificandosi di pari passo con l’avanzare della primavera che risveglia la vita.

Ci sono tante cose che premono per uscire fuori dalla terra. Ci sono fiori che si aprono, ogni cosa e’ ricoperta di bocci, un velo verde ha ricoperto quasi tutto il grigio, e gli uccelli hanno tanta fretta di completare i nidi, e tanta paura di non fare in tempo, che a volte arrivano a lottare per avere i posti migliori nel giardino segreto. I cespugli hanno un’aria così viva, che più viva non si può. Ci sono primule lungo i sentieri e i boschi, i semi che avevamo piantato sono spuntati, e Dickon ha portato la volpe, la cornacchia, gli scoiattoli e un agnellino appena nato.

Dickon è il personaggio della svolta, un eroe positivo, un ragazzo cresciuto nella brughiera che conosce più di ogni altra creatura, una sorta di incantatore di animali che riesce a contagiare Mary e Colin con la sua indole positiva.

La convinzione, che condividiamo, su cui si fonda il “Il giardino segreto” è che amicizia, lavoro e vita all’aria aperta abbiano la forza di restituire vigore al corpo oltre a buon equilibrio psicologico.
Ci sono moltissime edizioni e traduzioni dell’opera, ma quella che ci sentiamo di consigliare è nella traduzione di Pia Pera, scrittrice e intellettuale legata più che mai al mondo della natura.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*